Da Beko in arrivo la prima linea di prodotti per la casa che elimina più del 99% dei batteri e virus

Press_Day_Social_Media_Post (1)

09 Ott Da Beko in arrivo la prima linea di prodotti per la casa che elimina più del 99% dei batteri e virus

Press_Day_Social_Media_Post (1)

La nuova gamma di elettrodomestici, lanciata attraverso un’esperienza virtuale, utilizza il calore, il vapore e la luce UV per igienizzare la casa.

Beko, marchio leader di elettrodomestici in Europa, ha sviluppato Hygiene Shield, la rivoluzionaria linea di prodotti per la casa creata per rispondere, in seguito all’emergenza sanitaria e al lockdown mondiale, alle nuove esigenze dei consumatori.

La nuova gamma comprende sette elettrodomestici dotati di programmi di igienizzazione integrati e funzioni per igienizzare alimenti e oggetti confezionati così da aiutare i consumatori ad adattarsi più facilmente e in totale sicurezza alla “nuova normalità” in casa. Sviluppata in seguito a una ricerca approfondita sui consumatori condotta in tutto il mondo, Hygiene Shield vanta una innovativa tecnologia che ha il potere di rimuovere più del 99% di batteri e di virus (incluso il coronavirus) e fornire, di conseguenza, anche un livello di rassicurazione unico nel suo genere e senza rivali sul mercato.

La ricerca, svolta sui consumatori Beko in 31 paesi, ha rivelato che una delle preoccupazioni principali oggi è l’igiene. In molti ora   decidono di igienizzare gli acquisti fatti al supermercato, di prestare una maggiore attenzione nell’utilizzare telefoni cellulari e chiavi e di evitare di portare le giacche o i cappotti in casa. Si è anche riscontrato un aumento delle pulizie di casa e dei lavaggi della biancheria con alcuni che per la prima volta si sono trovati a disinfettare anche le lenzuola. Ma i cambiamenti si notano ancora di più con queste numeriche: il 75% delle persone si ritrova a pulire la casa più spesso, il 64% fa più volte il bucato e il 68% presta maggiore attenzione alla pulizia delle confezioni dei prodotti acquistati.

La nuova linea Hygiene Shield prende ispirazione dalla natura e utilizza elementi come il vapore e il calore con l’obiettivo di migliorare al massimo l’igiene in casa.

Per annunciare il lancio di Hygiene Shield,  l’amministratore delegato di Arçelik Hakan Bulgurlu è stato raggiunto per l’evento virtuale dal CMO di Arçelik, Zeynep Yalım Uzun e da due relatori ospiti: la divulgatrice e medico Dott.ssa Sarah Jarvis e Christopher Sanderson, cofondatore e CEO di Future Laboratory.

Hakan Bulgurlu afferma: “È stato un anno molto difficile e crediamo che ora più che mai tutti dovrebbero avere accesso a prodotti di buona qualità che si prendano cura di tutti i componenti della famiglia  e dell’ambiente. Siamo entusiasti di introdurre sul mercato queste ultime innovazioni e la nostra prima linea completa Hygiene Shield. I prodotti sono stati realizzati per aiutare i consumatori a raggiungere livelli professionali di igiene a casa e in grado di proteggerli da infezioni e malattie. Le nostre tecnologie vengono testate in modo indipendente da Airmid Health Group, un’organizzazione molto importante che si occupa di ricerca biomedica. Ad oggi, le lavatrici, i forni e i frigoriferi Hygiene Shield hanno dimostrato di garantire la riduzione di oltre il 99% di batteri e di virus. Sono in corso i test per le asciugatrici e per i dispositivi portatili a luce UV e prevediamo di finalizzare i processi di test e certificazione entro il prossimo novembre. Le nostre lavatrici sono state testate in modo indipendente dalla Rhine-Waal University of Applied Sciences e il processo di test e certificazione dovrebbe essere completato entro fine ottobre. Ci auguriamo che questi nostri nuovi prodotti siano in grado di offrire ai consumatori una maggior tranquillità per la sicurezza e la pulizia delle loro case. Tutti noi da oggi dobbiamo adattarci ad una “nuova normalità.

La dottoressa Sarah Jarvis commenta: “Ho parlato positivamente in TV della luce UV per igienizzare: negli ospedali, negli aerei e nelle fabbriche è stata ampiamente utilizzata, già da  alcuni anni, per la sterilizzazione. Questa metodologia è stata utilizzata anche in Cina dall’aprile di quest’anno. Il COVID-19 ci ha insegnato un nuovo vivere fuori casa, con mascherine e distanziamento  sociale, ma vedo i miei pazienti che iniziano a pensare anche e molto all’igiene domestica, perché è lì dove trascorriamo molto più tempo. Non credo che dovremmo ancora tornare tutti sul posto di lavoro: lavorare da casa ci permetterà di essere più al sicuro e soprattutto ridurrà la diffusione del virus. Mantenere quindi le cose pulite è sempre di più la sfida. Ai miei pazienti consiglio di lavare spesso gli asciugamani e gli strofinacci e di lavare anche le mascherine per il viso dopo ogni utilizzo.

Christopher Sanderson, CEO di Future Laboratory, società di consulenza nelle previsioni di tendenza a Londra, scrive in un nuovo rapporto: “La casa ha svolto un ruolo fondamentale nella recente crisi globale, costretta a raddoppiare il suo ruolo come ufficio, scuola, palestra, ristorante o persino nell’assistenza sanitaria dell’ambiente. Le nostre case sono diventate la prima linea delle nostre vite esterne.”

 

Le novità Beko della linea Hygiene Shield sono:

  1. Dispositivo a luce UV per igienizzazione oggetti

Il coronavirus può sopravvivere per cinque giorni sulle superfici lisce. Grazie al dispositivo portatile a luce UV di Beko, gli oggetti usati fuori casa saranno puliti e sicuri. Chiavi, telefoni, portafogli, prodotti confezionati comprati al supermercato, sacchetti di plastica, biberon e giocattoli saranno igienizzati con un ciclo di 20-40 minuti, il tutto senza causare danni agli oggetti. Le dimensioni ridotte permettono di riporlo ovunque in casa, mentre il suo display touch lo rende facile da usare.

 

  1. Frigorifero combinato con cassetto igienizzante

Il frigorifero igienizza gli alimenti nella loro confezione originale e sigillata, eliminando oltre il 99% di batteri e di virus in circa 40 minuti. Invece di pulire ogni articolo che si porta a casa dal supermercato o riporlo in un luogo sicuro per diversi giorni, questo frigorifero pensa a tutto in totale autonomia e sicurezza. Il suo cassetto igienizzante, posizionato sopra a quello di frutta e verdura, elimina virus, batteri e germi grazie alla tecnologia a luce UV presente nel vano.

 

  1. Asciugatrice con tecnologia a luce UV

Lavare spesso i vestiti non è pratico e a questo si aggiunge che alcuni tessuti possono risentire dell’utilizzo ad alte temperature. Grazie all’asciugatrice Beko con tecnologia a luce UV, batteri e virus verranno eliminati senza il rischio di rovinare il proprio maglione o vestito preferito. Il programma UV Hygienic Refresh rinfresca fino a sei capi di abbigliamento asciutti. Mentre, il programma UV Hygienic Drying asciuga e igienizza fino a 5 kg di biancheria lavata e anche capi che necessitano di lavaggi a basse temperature.

 

  1. & 5. Lavatrice e lavasciuga Hygiene Shield

Ancora non è chiaro per quanto tempo possa sopravvivere il Coronavirus sui tessuti. Quello che sappiamo è che ora le persone stanno lavando i propri vestiti più spesso e a temperature più elevate. Questo può diventare non solo costoso, ma anche poco sostenibile e rischia di danneggiare i nostri vestiti preferiti.

Grazie a un algoritmo intelligente, a un canale di riscaldamento aggiuntivo e a un sistema di ventilazione, il programma igienizzante riempie il cestello di aria calda così da mantenere il bucato a 60° C e igienizzare a fondo i vestiti senza acqua. Oltre il 99% di virus e batteri viene eliminato da 2 kg di vestiti in 58 minuti, risparmiando denaro e il pianeta dall’uso di prodotti chimici e acqua extra.

 

  1. Forno da incasso con vapore intenso e calore

Questo forno non si limita a cuocere il cibo. L’eccezionale potere igienizzante del vapore intenso e del calore viene utilizzato in due programmi separati che permettono di coinvolgere il calore e il vapore ed ottenere dei risultati mai visti prima. Col primo programma, l’utilizzo del forno a 70° C per 15 minuti disinfetterà le superfici degli alimenti confezionati e renderà più igienico l’esterno dei prodotti da forno, senza alterarne il gusto e la struttura. Col secondo programma, l’uso del forno a 120° C per 20 minuti disinfetterà oggetti come ciotole di metallo e prodotti in vetro.

 

  1. Lavastoviglie Hygiene Shield

Le persone si fidano molto di più della loro lavastoviglie che del lavaggio a mano e con il 79% di noi che cucina più spesso a casa, i piatti possono accumularsi. Per risultati di pulizia extra, questa lavastoviglie dispone di una funzione igienizzate con vapore e funzioni aggiuntive di risciacquo a caldo. La nebbia di vapore generata dall’utilizzo di temperature più elevate e un ulteriore risciacquo a caldo assicurano che l’intera superficie di ogni piatto sia perfettamente igienizzata. Le lavastoviglie con funzione Hygiene Intense possono essere utilizzate con ogni programma che prevede l’igienizzazione utilizzando temperature più elevate di 60° C (durante il lavaggio principale) e di 70° C (risciacquo caldo). La funzione Hygiene Intense può anche essere utilizzata sopra i 60 gradi per 50 minuti per disinfettare gli oggetti da cucina e prevede un’ulteriore fase di risciacquo per aumentare ulteriormente i livelli di igiene. Questa tecnologia è stata testata in modo indipendente dalla Rhine Waal University.

Per ulteriori informazioni:
Digital PR a cura di Blu Wom Milano
www.bluwom-milano.com
p.fabretti@bluwom-milano.com

No Comments

Post A Comment